cortina in croda - cultura, sport, spettacolo a cortina d'ampezzo
cortina in croda
Cortina InCroda chiude con successo la sesta edizione

La sesta edizione di Cortina InCroda che dal 3 luglio ha portato nella Regina delle Dolomiti grandi alpinisti si è chiusa giovedì con una serata dedicata al cinema di montagna.
Al cinema Eden in collaborazione con il Trento Film Festival, il primo e più antico festival internazionale di cinema dedicato alla montagna, all'esplorazione e all'avventura, è stato proiettato "Punta Linke. La memoria". Un film- documentario italiano, di Paolo Chiodarelli, presentato nella "Sezione Orizzonti vicini" al 62° Trento Film festival 2014, che ha portato il pubblico a conoscere nuovi reperti della Grande Guerra. Il drastico ritiro delle masse glaciali, in questi ultimi decenni, sta portando alla luce le testimonianze della prima guerra mondiale sulle alte quote delle Alpi: è il caso straordinario di Punta Linke, a 3.632 metri, sul versante trentino del Parco dello Stelvio, dove gli scavi archeologici hanno recuperato testimonianze preziose a rischio di rapida scomparsa.

«Con l'ultima serata della sesta edizione di Cortina InCroda è tempo di bilanci», dichiara Federico Michielli, il presidente di Cortina InCroda, «e devo ammettere che siamo soddisfatti di come è andata questa edizione. Siamo riusciti a portare a Cortina alpinisti e climber di punta. Con Heinz Mariacher e la moglie Luisa Iovane, i fratelli Iker ed Eneko Pou, Paolo Tassi, Maurizio “Icio” Dall'Omo, Sandro Neri, Gerhard Hörhager, Luca Zardini Canon, Igor Koller, Hansjorg Auer e Pietro Dal Prà, abbiamo raccontato l'alpinismo sulle nostre crode, sulle Dolomiti, con semplicità, divertendo il pubblico e senza auto celebrazioni. Abbiamo poi dato spazio alla Grande Guerra con le anticipazioni del film “La Montagna Silenziosa” di Ernst Gossner girato nelle trincee delle Cinque Torri e con il trekking storico che abbiamo voluto fare proprio sulle Cinque Torri.
Ci siamo affidati ad un nuovo presentatore, Pier Paolo Rossi, che con la sua profonda conoscenza della storia dell'alpinismo ha dato un valore aggiunto a tutte le serate. Siamo quindi riusciti a far emergere gli alpinisti, le loro storie, le loro avventure. Siamo orgogliosi perché il pubblico ha risposto molto bene affollando i nostri appuntamenti. La sala dell'Alexander Girardi ha sempre visto un buon afflusso di pubblico e i commenti a seguito delle serate sono stati positivi. I dialoghi sul palco, alternati ai video, e alla musica che abbiamo proposto dal vivo, sono piaciuti perché hanno reso l'appuntamento dinamico e divertente, una vera serata dedicata alla montagna. Ha poi, come sempre, avuto un grande successo il nostro legame con il Trento Film Festival, grazie al quale abbiamo proiettato a Cortina dei film premiati a Trento, pellicole molto belle e significative, che hanno lasciato un segno in chi le ha viste. Oltre ai bilanci è giusto anche fare i ringraziamenti. Innanzitutto ringraziamo il nostro opinionista, Enrico Camanni, che da profondo conoscitore della montagna e della storia dell'alpinismo è intervento alle serate con dei commenti profondi, chiari, e azzeccati. Voglio poi ringraziare tutto lo staff di Cortina InCroda. Dietro questa rassegna, e questo successo, c'è tanto lavoro, tanta passione, tanta determinazione nel regalare al pubblico delle serate speciali. Un grazie agli sponsor, all'amministrazione comunale, alla SeAm ed a Cortina Turismo, che supportano da sempre la nostra rassegna. Infine voglio ricordare i nostri ospiti che hanno accettato il nostro invito e si sono calati nel nostro format alla perfezione, il pubblico che sempre ci segue e ci sostiene ed i media. Abbiamo come ogni hanno proposto uno show, Comix dei No Gravity, che è riuscito a stupire il pubblico. Siamo davvero entusiasti e abbiamo già molte idee per la prossima edizione».
Saluta con entusiasmo la sesta edizione di Cortina InCroda anche l'assessore alla Cultura Giovanna Martinolli. «La rassegna», dice, «che è stata la prima a cominciare e l'ultima a chiudere il cartellone di “Cortina è Cultura” , giunta alla sua sesta edizione è una della colonne portanti di Cortina e Cultura. E’ un progetto partito da persone di Cortina che hanno trovato una formula per raccontare e far raccontare la passione per la montagna. E’ un progetto che è cresciuto, anno dopo anno, spaziando dal cinema, agli incontri con i più grandi alpinisti del mondo fino agli spettacoli di danza. E sono cresciuti anche i riconoscimenti: del pubblico, che affolla le sale degli appuntamenti; e di realtà importanti come il Trento Film Festival. Insomma, è un progetto nato a Cortina che ha saputo esportare la nostra cultura e il nostro amore per le montagne, portando nella conca ospiti e visibilità internazionali. Una realtà di cui essere fieri. E alla quale essere sempre vicini».

logo news

Cortina InCroda chiude con successo la sesta edizione

La sesta edizione di Cortina InCroda che dal 3 luglio ha portato nella Regina delle Dolomiti grandi alpinisti si è chiusa giovedì con una serata dedi segue...

riga

Cortina InCroda chiude la sesta edizione con il Cinema di Montagna.

Giovedì 11 settembre Cortina InCroda propone un nuovo appuntamento dedicato al cinema di montagna. In collaborazione con il Trento Film Fest segue...

riga

Cinema di Montagna

Giovedì 4 settembre Cortina InCroda propone un nuovo appuntamento dedicato al cinema di montagna. In collaborazione con il Trento Film Festi segue...

riga

Tutte le notizie

associazione culturale cortina in croda - via del mercato, 14 - 32043 cortina d'ampezzo - info@cortinaincroda.org - C.F. e P.I. 01094990254